Business plan: che cosa è e perché è importante

pexels-photo-669619

Con il termine di business plan si intende un documento redatto per pianificare e definire un progetto imprenditoriale, dove vengono illustrati le caratteristiche di un’azienda, gli obiettivi dell’imprenditore, le strategie elaborate per raggiungerli, il graduale sviluppo dell’attività e un’analisi tecnica e critica di ogni elemento, compresi i punti di forza e i deficit.

La redazione di un business plan accurato è utile internamente ad un’azienda, poiché costituisce una sorta di riferimento e di guida per l’imprenditore e i suoi collaboratori, ed è indispensabile nella gestione delle relazioni esterne, in quanto permette di far conoscere le potenzialità della propria attività, di attirare l’attenzione degli investitori e di accedere a forme di finanziamento agevolato e prestiti a fondo perduto.

Perché importante redigere un business plan completo e corretto

Attraverso la redazione di un business plan, un imprenditore ha a disposizione uno strumento utile per approfondire le conoscenze inerenti alla propria attività sotto ogni aspetto, per fissare gli obiettivi economici e produttivi, per creare e gestire una strategia mirata a raggiungerli e per analizzare il mercato dei competitors, oltre ad avere una visione più chiara dei potenziali rischi.

Questo documento è inoltre necessario per accedere ai finanziamenti destinati alle imprese e ad ottenere incentivi fiscali e agevolazioni, proposti periodicamente dagli enti governativi e comunitari.

Quali sono gli elementi fondamentali di un business plan

pexels-photo-669610Fondamentalmente, la redazione di questo documento prevede l’analisi dell’azienda nel contesto della tecnologia e della produttività, dell’organizzazione e dell’amministrazione e in riferimento al settore in cui opera.

Un business plan completo e preciso è importante anche per comprendere e valutare l’effettiva fattibilità di un progetto produttivo e studiare il metodo migliore per portarlo a termine e implementarlo.

In sintesi, un business plan deve includere una descrizione del progetto imprenditoriale e del mercato di riferimento, un’analisi tecnica, economica e organizzativa, una strategia basilare di marketing e una serie di tappe predefinite per lo sviluppo graduale dell’impresa.

Di estrema importanza sono la descrizione dettagliata del progetto, utile ai possibili investitori per comprendere le potenzialità di una nuova impresa, e gli elementi identificativi dell’azienda: ragione sociale, settore di riferimento, sede, punti vendita, esperienze e competenze dei soci e così via.

Quando si procede alla compilazione di un business plan

Nel momento in cui si decide di lanciare sul mercato una nuova attività, è importante la chiarezza e la determinazione nel definire il prodotto o il servizio che si intende offrire, il prezzo, gli elementi aggiuntivi, le tempistiche, la presenza di brevetti, il target della clientela, le strategie di comunicazione e di promozione.

Questa pianificazione permette ad una start up di farsi conoscere, e nello stesso tempo consente all’imprenditore di avere sempre una visione precisa dei propri obiettivi e di proporsi al mercato e ai potenziali clienti con professionalità ed efficacia.

Compilare un business plan corretto e completo non è semplicissimo, soprattutto quando l’intenzione è quella di partecipare ad un bando per ottenere un finanziamento agevolato o un bonus fiscale.

Online si possono trovare modelli precompilati di business plan da adattare e modificare in base alle proprie esigenze, tuttavia per evitare problemi, velocizzare il lavoro e non commettere errori, si consiglia, soprattutto ai meno esperti di analisi e strategia imprenditoriale, di farsi seguire da un consulente.